[Classici senza età] Orgoglio e pregiudizio - Jane Austen

maggio 05, 2016 Laura Franchin 0 Comments

Cari lettori, vorrei aprire la rubrica Classici senza età con un libro che, a parer mio, è il Re dei classici, scritto dall'inimitabile Jane Austen: Orgoglio e pregiudizio.




TITOLOORGOGLIO E PREGIUDIZIO
AUTRICEJane Austen
CASA EDITRICE (della mia edizione): Giunti Editore
PAGINE: 493
PREZZO DI COPERTINA: 7,00 €
ANNO PRIMA PUBBLICAZIONE: 1813
ANNO della mia edizione: 2011
link per l'acquisto: Qui



SinossiOrgoglio e pregiudizio è uno dei primi romanzi di Jane Austen. La scrittrice lo iniziò a ventun anni; il libro, rifiutato da un editore londinese, rimase in un cassetto fino alla sua pubblicazione anonima nel 1813, e da allora è considerato tra i più importanti romanzi della letteratura inglese. È la storia delle cinque sorelle Bennet e dei loro corteggiatori, con al centro il romantico contrasto tra l'adorabile e capricciosa Elizabeth e l'altezzoso Darcy; lo spirito di osservazione implacabile e quasi cinico, lo studio arguto dei caratteri, la satira delle 
vanità e delle debolezze della vita domestica, fanno di questo romanzo una delle più efficaci e indimenticabili commedie di costume del periodo Regency inglese.






Recensione
Scriverei per ore di questo libro, perché mi entusiasma ogni volta che lo riprendo in mano, ma prometto che mi limiterò a commentarlo brevemente. Premetto il fatto che non sono un’amante dei libri che trattano essenzialmente di storie d’amore, ma questo romanzo può essere considerato l’eccezione che conferma la regola. Orgoglio e pregiudizio, infatti, probabilmente mi emoziona sempre così tanto perché non parla solamente della crescita della passione tra Elizabeth Bennet e Mr Darcy, ma anche del loro cambiamento interiore, proprio quello a cui fa riferimento il titolo stesso del libro. Siamo alle prese con una donna che ha tanti pregiudizi verso un uomo che a malapena conosce e con un uomo troppo orgoglioso per ammettere di tenere a qualcuno e mostrare il proprio interesse, credendo sia solo una debolezza.
Ciò che ogni volta mi fa commuovere, però, è il fatto che, nonostante questo suo carattere introverso, Darcy cerchi in tutti i modi di dimostrare alla ragazza che è disposto a cambiare… solo per lei. Secondo me è un libro in cui ognuno di noi, chi più e chi meno, può ritrovarsi. Alla fine, chi non ha mai avuto pregiudizi che alla fine si sono rivelati sbagliati? Chi non è mai stato orgoglioso, magari fino al punto di rischiare di perdere una persona cara? Chi non ha mai fatto nulla per amore? Insomma, a questo capolavoro non posso fare a meno di dare il massimo.





You Might Also Like

0 commenti: