Red - Kerstin Gier

luglio 29, 2016 Laura Franchin 0 Comments


Buon pomeriggio, bookscatchers!
Perdonatemi se in questa settimana sono stata assente dal blog, ma ho avuto un sacco di cose da fare e ho ricominciato a studiare per gli esami (maledizione, non si può avere nemmeno un paio di settimane di pausa).
Oggi, però, sono tornata, carica più che mai, per farvi una nuova recensione: quella del primo volume de La Trilogia delle Gemme di Kerstin Gier.

TITOLO: RED
AUTRICE: Kerstin Gier
CASA EDITRICE: Corbaccio
PAGINE: 329
PREZZO DI COPERTINA: 16,60 €
EBOOK: 5,99 €
LINK PER L'ACQUISTOQui
Disponibile anche la ristampa da parte della casa editrice TEA. Per tutte le info, cliccate qui.

SINOSSI
Per l'amica Leslie, Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all'altra si tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l'aiuto dell'inquietante maggiordomo Mr Bernhard, e zia Glenda considera lei, Gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all'altezza del nome dei Montrose. E poi c'è Charlotte, sua cugina: capelli rossi, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. È lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si dà un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione pericolosissima non solo per la sua famiglia ma per l'umanità intera, e da cui potrebbe non esserci ritorno. E non importa se Charlotte non viaggerà sola ma sarà accompagnata da un altro prescelto, Gideon de Villiers, occhi verdi e sorriso sprezzante... Gwen non vorrebbe davvero trovarsi al suo posto. Per nulla al mondo...


RECENSIONE
Era da tantissimo tempo che volevo leggere La Trilogia delle Gemme, perché ne avevo sentito parlare davvero benissimo, e così circa una settimana fa ho approfittato della promozione fatta dal gruppo GeMS e ho acquistato il primo volume della serie, Red.
Red è un romanzo intrigante, avvincente e divertente (soprattutto grazie alla simpatia di Leslie), che è riuscito a tenermi incollata alle sue parole, pagina dopo pagina. I viaggi nel tempo mi hanno sempre affascinata e questo libro è riuscito a farmi entrare in un mondo da cui non avrei più voluto uscire. Inoltre, è un libro davvero, davvero scorrevole: vi dico solo che io l'ho letto in due sere.
I personaggi, sia quelli principali che quelli minori, sono ben delineati e Kerstin Gier è stata capace di farmi amare od odiare ognuno di loro.
Mi è piaciuto davvero molto il fatto che - nonostante sia solo il primo libro di una trilogia - ci sia già stato un piccolo cambiamento nel carattere dei due protagonisti. Infatti, se da una parte c'è Gwen che, da ragazzina timorosa e perennemente alla ricerca della mamma, diventa una ragazza sempre più coraggiosa e determinata, dall'altra troviamo Gideon, il bellone di turno, che impara a sentirsi meno superiore e ad apprezzare la presenza di Gwen.
L'unica nota "negativa" che ho trovato, però, riguarda proprio questa coppia. (Attenzione SPOILER) A causa degli sbalzi temporali e della quantità di pagine che intercorre tra un momento e l'altro, infatti, forse non viene dato molto peso al fatto che in fondo Gwen e Gideon si conoscono solo da pochissimi giorni. Per questo motivo, mi è sembrato un po' troppo prematuro l'inizio della loro storia d'amore.
Essendo una serie, molte cose devono ancora essere spiegate - come ciò che Gwen vede da dietro la tenda, il potere del corvo o il significato delle gemme -, ma ho grande fiducia in Blue e Green, gli altri due volumi della trilogia.
So che hanno anche tratto un film da Red, ma penso che non lo vedrò subito perché, da quello che mi hanno detto, contiene un sacco di spoiler circa gli avvenimenti del secondo romanzo. 


You Might Also Like

0 commenti: